fotosito18L’Angelo Guida o Spirito Guida principale è una figura di tramite tra il Cielo e la Terra.
In diverse culture questa figura viene chiamata in modi diversi, ma ovunque costituisce una esperienza umana antica quanto il mondo.
Nella nostra cultura l’Angelo Guida può essere identificato con l’Angelo Custode.
Uno degli interrogativi più frequenti che le persone si pongono è se esiste una differenza tra l’Angelo Guida e gli Spiriti Guida.
In primo luogo si tratta di accordarsi sulla terminologia.
Franco Santoro, fondatore dell’astrosciamanesimo, chiama la figura dell’Angelo Guida “Guida del cuore”.
Infatti soltanto entrando profondamente nel cuore possiamo percepirne la presenza e l’essenza.

Angelo Guida o Spirito Guida principale

Quando il nostro cuore è puro e il nostro intento è elevato, non è difficile percepire la presenza dell’Angelo Guida.
In assenza di queste condizioni non ci accorgeremo della sua presenza, anche se l’Angelo è sempre vicino a noi.
L’Angelo Guida, o Spirito Guida principale, ci protegge, ci illumina con i suoi preziosi consigli di luce, ci ama di amore incondizionato.
Questo Essere di Luce possiede inoltre una visione a trecentosessanta gradi sulla ragione evolutiva della nostra presenza sulla Terra.
In modo amorevole, ci aiuta a tornare sulla giusta strada quando la smarriamo, sempre che siamo disposti ad ascoltarlo.

L’Angelo Guida, infatti, non può interferire con il nostro libero arbitrio.
Se non vogliamo ascoltare la sua voce, si limiterà a una generica protezione, ma non potrà fare nulla di più per noi.
L’Angelo Guida, o Spirito Guida principale, non si è mai incarnato.
Per questa ragione la sua vibrazione è estremamente lieve e delicata, quasi impalpabile.
Come tutti gli Angeli, si manifesta attraverso un profumo, oppure attraverso la sensazione di un battito di ali o di una brezza leggera.

Spiriti Guida

Gli Spiriti Guida, invece, sono delle entità che hanno conosciuto  una qualche forma di incarnazione.
Questi Esseri di Luce hanno raggiunto un grado di evoluzione tale da divenire archetipi positivi dell’umanità (ad esempio il saggio, il padre amorevole, la madre accogliente).
A volte, erroneamente, qualcuno chiama Spirito Guida qualche persona cara morta, la nonna, ad esempio, o il padre.
Le figure dei cari defunti possono essere percepite come Spiriti Guida perché abbiamo la sensazione che ci accompagnano, ci proteggono e ci danno dei consigli.
E’ vero che spesso i nostri cari morti sono vicini a noi e cercano di comunicare con noi per aiutarci a migliorare noi stessi e la nostra vita.
Il termine Spirito Guida è però improprio per indicarli in quanto più propriamente gli Spiriti Guida sono archetipi luminosi dell’umanità.
In ogni caso gli Spiriti Guida hanno una vibrazione più densa rispetto a quella dell’Angelo Guida, e normalmente una visione più limitata.
Conoscono infatti, o mostrano di conoscere, solo gli argomenti per i quali vengono interpellati.
Su questi argomenti possono essere molto ferrati e darci dei preziosi consigli, anche pratici.
E’ buon uso però rivisitare i consigli degli Spiriti Guida insieme all’Angelo Guida – che sa tutto di noi –  perché è molto importante non confondere il parziale con il totale.

Per richiedere l’attivazione al contatto con l’Angelo Guida cliccate qui

Per richiedere un channeling attraverso un tramite cliccate qui